Menu Principale

PENSIONE 'O MARECHIARO - Domenica 8 Marzo 2015, Ore 20:00, Centro Sociale Sindacale CGIL-CISL-UIL di Montoro - La Carretta dei Comici da Salerno -

“Pensione ‘o Marechiaro”

di Valerio di Piramo

Commedia Comica in 2 atti per 5 uomini e 6 donne

DOMENICA 8 MARZO 2015 – ORE 20:00 –

CENTRO SOCIALE SINDACALE

C.G.I.L. – C.I.S.L. – U.I.L. DI MONTORO (AV)

VIA DEI DUE PRINCIPATI, 124 - FRAZ.PIANO -

 

 

La vicenda della commedia si svolge tutta nella portineria di una pensione a due stelle e prende inizio dall’arrivo di due clienti milanesi, Carla e Mario Altomiri, i quali hanno deciso di trascorrere un breve periodo di ferie.

L’elemento intorno al quale ruota tutta la commedia è la profonda avversione che la Signora Altomiri nutre nei confronti del popolo napoletano.

Nel momento in cui la stessa scopre che i gestori della pensione sono napoletani, comincia ad avere delle crisi di panico…

Gennaro Esposito, titolare della pensione insieme alla moglie Annunziata, la figlia Diega Armanda, la cognata Immacolata, ed infine il professore Eduardo Caracciolo, sono l’emblema della napoletanità, proprio quella peculiarità che Carla Altomiri “odia profondamente” e con la quale si ritroverà alla fine, suo malgrado, a dover “fare i conti”.

Oltre ai citati ospiti, trattandosi di una pensione, altri avventori si avvicendano sulla scena: la Contessa Marisa De Santis (nobile decaduta), suor Angela e suor Teresa (due suore), il sultano A-Stia-nat con il segretario Abel-Aziz, la cui presenza risulterà, alla fine, di fondamentale importanza per l’intreccio e la conclusione degli avvenimenti.

La trama è tutto un susseguirsi di colpi di scena, i vari personaggi che offrono allo spettatore un quadro, a volte surreale, risultano originali e volutamente rispecchiano le caratteristiche della gente comune, individuabili nel vissuto “dell’uomo qualunque”.

Proprio la possibilità offerta allo spettatore di potersi identificare in quasi tutti i personaggi della commedia o di ritrovare elementi caratteriali di un vicino, di un conoscente, di un parente, rende la commedia Pensione ‘o Marechiaro assolutamente attuale, anzi quasi sincronica, oltre che divertente e di piacevole fruizione.

Pensione o’ Marechiaro è stata rappresentata in quasi tutte le regioni italiane da molte compagnie, tra cui Munix di Roma, Il Sipario di Mondragone, Sognando la Ribalta di Bari, I Mattattori di Varese, Edoardo Scarpetta di Gioia Sannitica, Il Carro di Perugia etc.

 

 

"SEMPRE SIA CLONATO" - Gruppo Oratoriale I Ragazzi di Don Michele -San Bartolomeo di Montoro -

Domenica 1° Marzo 2015, alle ore 20:00, nell’Auditorium “ Massimo Troisi ” del Centro Sociale Sindacale CGIL-CISL-UIL di Montoro, il gruppo oratoriale dei “Ragazzi di Don Michele” della frazione San Bartolomeo di Montoro (AV), metterà in scena la brillante commedia in due atti di Denny Arrichiello dal titolo :  "Sempre sia clonato!"

E’ il secondo spassoso capitolo della trilogia di spettacoli intitolata ANNO DOMINI, il cui prequel è lo spettacolo "Dio c'è ma non si vede" e il sequel "Anche Dio ha una Ferrari", scritta da Denny Arrichiello e avente come filo conduttore il tema del viaggio nella vita umana paragonata a una commedia, il cui regista, l'entità divina in cui poi ognuno pone la sua fede o meno, tesse le trame, e ogni uomo, attore sulla scena del mondo, è impegnato a recitare il proprio ruolo, talvolta bene, talvolta male.

 "Sempre sia clonato!", così come gli altri due spettacoli della trilogia è ambientata in un improbabile futuro e racconta le peripezie della famiglia Boncristiano stavolta alle prese con un'organizzazione scientifica criminale che ha intenzione di clonare nientemeno che Gesù Cristo.

Lo spettacolo irride bonariamente il bigottismo e il sensazionalismo religioso, attraverso una serie di divertentissime gag, che vedono i protagonisti impegnati tra colpi di scena da film d'azione, scene brillanti da commedia popolare e misteriose presenze fuori copione.

Il tutto per un finale molto a sorpresa... La famiglia Boncristiano, eroe dell'anno, cerca di trascorrere la Pasqua in un tranquillo Hotel di montagna, in pace e serenità.

Ma nello stesso Hotel dimora Alberto Zichicchirichì, scienziato pazzo che ha approntato una tecnica scientifica per clonare Gesù Cristo... uno scambio di ampolline ed ecco che la storia ha inizio.

 

IO,ALFREDO E VALENTINA-COMPAGNIA TEATRALE " MELA" DI AVELLA

Domenica 15 Febbraio 2015, Ore 20:00:

La Rassegna Teatrale Amatoriale: "Festival Regionale del Teatro Amatoriale -  Città di Montoro - " ospita la rinomata Associazione Culturale "MELA" di Avella (AV), pregevolmente diretta da Riccardo D'Avanzo, animatore socio culturale, artista, regista e protagonista della omonima Compagnia Teatrale.

La Compagnia Teatrale "MELA" rappresenterà un entusiasmante spettacolo in due atti di Oreste De Santis: " Io, Alfredo e Valentina".

Dopo aver assistito, in Piazza Michele Pironti, alla sfilata delle maschere del XX Gran Carnevale Irpino, tutti al Centro Sociale Sindacale di Montoro, in Via Dei Due Principati, 124, per concludere in bellezza una straordinaria giornata di folklore, arte e spettacolo.  

 

 

Compagnia Teatrale ARCOSCENICO da Napoli - PRANZIAMO ASSIEME - 22 Febbraio 2015 -

Teatro Popolare Montorese XIX Edizione Rassegna Teatrale Amatoriale

Appuntamento di Classe da non perdere assolutamente!

Domenica 22 Febbraio 2015, ore 20:00, Centro Sociale Sindacale di Montoro in Via Dei Due Principati,124,nell'ambito del cartellone della Rassegna Teatrale Amatoriale "Festival Regionale del Teatro Amatoriale - Città di Montoro - ".

La Compagnia ARCOSCENICO da Napoli presenta un'opera che non è stata mai rappresentata nel circuito del teatro amatoriale. Una farsa in un atto unico di Peppino De Filippo dal titolo : "PRANZIAMO ASSIEME" con l'inimitabile interpretazione di Antonella Quaranta, Rodolfo Fornario, Gerardo Trezza,Francesco Fimiani,Lia De Blasio e Fiorenzo Pierro.

Un'occasione di cultura, spettacolo e divertimento da cogliere al volo!

Vi aspettiamo numerosi.

 

AREZZO 29 IN TRE MINUTI

Siamo desolati e affranti nel dover annunciare il rinvio dello spettacolo previsto questa sera al Centro Sociale Sindacale di Montoro per il grave lutto che ha colpito una delle principali attrici della Compagnia Teatrale " Le Meteore " di Massa di Somma, in provincia di Napoli, per l'improvvisa scomparsa della madre. Solo adesso, ore 15,30 di Domenica 8/2/2015, siamo stati informati e siamo quindi impossibilitati ad effettuare un eventuale rimpiazzo. Ci scusiamo vivamente con il nostro affezionatissimo pubblico e formuliamo sentite condoglianze alla famiglia dell'attrice colpita dal lutto e a tutta la Compagnia Teatrale " Le Meteore".  In momenti come questi cerchiamo di pensare al senso della nostra vita e ad essere sinceramente solidali con coloro che debbono improvvisamente rinunciare ai loro affetti. Un caro saluto ed un arrivederci a Domenica 15 Febbraio 2015.

 

 

 

 

Grande Domenica di Teatro!  Arezzo 29 in tre minuti    di Gaetano  Di Maio

Domenica 8 Febbraio 2015 – ore 20:00 - Auditorium “  Massimo Troisi ” Centro Sociale Sindacale di Montoro - Via Dei Due Principati, Nr. 124 -  Frazione Piano -

Scritta da Gaetano Di Maio, è una commedia divertente che si svolge in due atti. Il protagonista è don Luberto un eterno debitore passa guai, sempre in cerca di soldi per sopperire alle sue sfortune: incidente d’auto, la moglie che si rompe le gambe, lo scippo ed altro, la sua ultima battuta è “ Guai del futuro eccomi a voi! ” da cui si capisce tutto. Retella è la  sorella del protagonista. I personaggi principali sono Salvatore il tassista, donna Vicenza e Don Gennaro Serrapiglia. L’argomeno, trattato da Gaetano Di Maio, anche se risale a quasi quaranta anni fa, non perde di attualità : una coppia in crisi, l’infedeltà coniugale, i problemi della sterilità , sullo sfondo i problemi dell’usura, miserie umane, l’agghiacciante mercato dei bambini. Il tutto però viene reso frizzante da battute esilaranti, doppi sensi, risate che alleggeriscono la tensione e rendono gradevole la commedia.

 

 

Sottocategorie

Compagnie Teatrali