Menu Principale

IL BERRETTO A SONAGLI -SABATO 8 APRILE 2017, ORE 20,00 - CENTRO SOCIALE SINDACALE CGIL-CISL-UIL DI MONTORO

 

 

L'attualità del Berretto a Sonagli: "Gridare in faccia la verità vuol dire essere considerati pazzi".

Questo è il messaggio che con lo spettacolo di questa sera, Sabato 8 aprile 2017, inizio ore 20,00, Auditorium "Massimo Troisi" del Centro Sociale Sindacale CGIL-CISL-UIL di Montoro, La Compagnia Teatrale " DEL VERDE E DEL BLU " di Salerno, porta sulla scena della XXI edizione della Rassegna Teatrale:" Festival Regionale del Teatro Amatoriale Città di Montoro" :

"IL BERRETTO A SONAGLI" dramma in due atti di Luigi Pirandello.

Il berretto a sonagli di Pirandello ci insegna quanto l’arte della recitazione sia parte della vita quotidiana. Pirandello scrive nel 1916 Il berretto a sonagli con il titolo ‘A birritta cu ‘i ciancianeddi per l’attore Angelo Musco il quale, preparandosi alla ‘prima’ del 1917, ne vuole privilegiare oltre a una maggiore brevità le tonalità comiche invece di quelle paradossali dell’esistere indicate dall’autore. Modifiche riprese nel 1918 da Pirandello nella versione italiana la cui prima rappresentazione nel 1923 non riscuote molti consensi.

Vivere una commedia dei primi del Novecento, in un teatro con un pubblico entusiasta dello spettacolo, e, con attori non professionisti, capaci di tenere il filo sottile tra la recitazione e l'immedesimarsi nel personaggio, trasforma l'esperienza teatrale in un'esperienza di vita.

Ciampa che, con l'arte della parola, riesce a convincere i protagonisti e il pubblico di quanto ogni azione possa avere un'altra lettura a seconda dell'interpretazione che vogliamo dargli.

Un dramma borghese riproposto in una versione meno siciliana che dà all'opera pirandelliana un respiro più contemporaneo e universale.

Un invito a " passare parola " per portare gente a teatro!

Questo è l’accorato messaggio che trapela nell’impegnativa interpretazione dello scrivano Ciampa, figura emblematica del teatro pirandelliano e di una società che imbriglia, lega e costringe in nome di un perbenismo figlio unico di un’ipocrisia ancora trionfante oggi, anche se con sfaccettature diverse.

Sintomo e dimostrazione della mancata volontà di una società che avrebbe i numeri per ribellarsi all’omologazione dettata da becere trasmissioni televisive, ma trova più facile seguire la corrente delle false sicurezze imposte da interessi commerciali che di morale non riescono neanche ad avere la maschera.

 

Domenica 9 aprile 2017, ore 20,00, sempre  all' Auditorium "Massimo Troisi" del Centro Sociale Sindacale CGIL-CISL-UIL di Montoro, avremo un'altra significativa iniziativa del cartellone della XXI edizione della kermesse montorese.

Il laboratorio teatrale denominato "LA GIRANDOLA  di Salerno, espressione dell'Associazione ANFFAS di Salerno, Associazione dei familiari di persone portatori di disabilità intellettiva e/o relazionale, porterà in scena, con un gruppo eccezionale, lo spettacolo: " QUELLI CHE.... CI CREDONO ".

Sarà un entusiasmante momento di grande solidarietà ed umanità verso chi dalla vita non ha ricevuto grandi fortune. 

Una serata magica dedicata ai diversamente abili.

Vi invitiamo, quindi, a non mancare!

 

 

Compagnie Teatrali